29 aprile 2011

Salute

Mi rimetto in forma.


Con la primavera arriva anche il momento di rimettersi in forma sfruttando la possibilità di fare più attività fisica all’aperto e controllando anche con più cura l’alimentazione.

Tra poco ci sarà la famosa “prova costume” e bisogna prepararsi per superarla.

In questo periodo e nei mesi caldi in genere, è consigliabile mangiare molta frutta e verdura e l’ideale sarebbe mangiare frutta e verdura di stagione.

La grande distribuzione ci permette di avere qualsiasi tipo di frutta e verdura in qualsiasi periodo dell’anno perchè viene importata o coltivata artificialmente nelle serre.

In questi casi, per la conservazione o per il sistema di coltivazione si usano spesso fitofarmaci, si abusa della concimazione e si ricorre all’irrorazione con fitormoni per stimolare la crescita dei vegetali che così, al di là della bella forma e del bel colore, vanno a perdere le loro qualità nutritive e si arricchiscono sempre più  di sostanze inquinanti.

Perchè non ricorrere allora ai prodotti provenienti dalla coltivazione biologica?

Questo è un metodo di coltivazione dove si utilizzano solo sostanze naturali ed uno dei cardini di questo sistema è il rispetto dell’ambiente sfruttando il meccanismo della rotazione delle culture che consiste nel variare e nell’alternare il tipo di piante coltivate sullo stesso terreno col duplice vantaggio di ostacolare la formazione di parassiti e di sfruttare in modo più “ecologico” le sostanze nutritive del terreno senza impoverirlo.

Inoltre ricordiamoci che mangiare cibi vegetali è un modo di contrastare gli acidi che si creano con un eccesso di alimentazione con cibi di origine animale e di migliorare la funzionalità intestinale coi conseguenti vantaggi sullo stato di salute.

Siamo anche cosa mangiamo.

Valete! A presto,

Fausto